http La Baia di Retro Island: 26-feb-2008
Lurido branco di pappe molli se non lo sapete avete appena attraccato nella baia di Retro Island(tm),una fetida pozza di efferati retrogramers,sempre pronti a dar via anche il loro ultimo dente d'oro per una manciata di cartucce in buono stato,o per qualche vecchia console in disuso.

Voi gettatele pure nell'immondizia che noi ce le raccattiamo tutte quante ARRR ARRR ARRR AR..COF..BLURGH..COF..SBLEARGH..SPUT!!!

martedì 26 febbraio 2008

Lo Specialone del mese!!! - round 2


THE KING'S QUEST V


Ed eccoci qui nuovamente sul ring del nostro pixelloso isolotto per assistere nuovamente ad uno degli incontri più titanici che abbiate mai visto. L'ultima volta avevamo visto un netta uguaglianza di colpi inferti da entrambi gli schieramenti; Al Lowe col suo fiabesco black cauldron e Ron Gilbert con il suo rivoluzionario Maniac Mansion...Gli anni passano e i due beniamini,assieme alle ripettive case produttrici,iniziano un valzer di scontri a suon di titoloni che nessuno vedrà più,quando Lowe,assieme a Rebecca Williams sforna la più bella incarnazione,a mio avviso,della saga che ha portato questa casa produttrice in tutti i libri del settore...un titolo che spiazzò anche la LucasArt,che con i suoi spinoff in chiave avventuresca di Indiana Jones e la sua memorabile avventura piratesca Monkey island,aveva pensato erroneamente di aver concretizzato una volta per tutte la supremazia nel campo.

E' buffo avvolte pensare che tanti dei romanzi che abbiamo oggi giorno,soprattutto negl'ultimi anni,debbano poi sempre riflettersi in pellicole cinematografiche,serie televisive,cartoni animati,videogiochi,fumetti, ecc...ecc...ec...
King Quest fortunatamente,non rientra in questa categoria.
La sua creatrice,Rebecca Williams,che assieme al fratello fondò la Sierra,è sicuramente una scrittrice di talento,in una dimensione parallela.
Da sempre Rebecca vola con la fantasia verso terre lontane,attratta dal paesaggio che guarda con occhi sognati fuori dalla finestra della sua cameretta, fissi su un particolare che,come una magica chiave,apre i cancelli della fantasia e ci trascina in un mondo che vorremmo sempre aver attorno.
Rebbecca Williams però non se lo tiene per sè,questo mondo lo mette su carta,lo disegna con le parole,e poi con l'informatica,prima e forse unica regina del fantasy moderno,a lasciare che la sua creatura prenda forma dal codice binario e non da carta e inchiostro..


King's quest è il suo mondo,e ve lo fà rivivere nelle gesta della famiglia Graham,padroni del regno di Daventry,padroni di un regno che fà gola a tutti,ma che tutti ogni volta,alla fine,riconoscono ad essi la loro fiducia nel governare.

Sir Graham stava ammirando il suo regno,costellato da creature fantastiche,ruscelli splendenti e cristallini, facendo volare la sua anima assieme a quel soffio di brezza che proprio ora gli passa accanto,dandogli una serenità che forse solo un Re come lui,che ha dovuto affrontare ogni volta mille pericoli x salvare le sue terre dal male,merita.
mentre sta per varcare il sentiero del suo castello però,non lo trova più nulla!!

Graham,affranto e preoccupato per la sorte di sua moglie e dei suoi figli,incontra però Cedric,un gufo parlante(ehh, il fantasy....) il quale gli racconta che Mordrak,un potentissimo mago,ha fatto sparire il suo castello...con la sua famiglia all'interno.
L'eroe di Daventry allora,deciso più che mai a soccorrere la sua famiglia e a difendere,ancora una volta, il suo regno,decide di partire con Cedric alla ricerca di aiuto....

Le parole non sono sufficenti per descrivere l'ambientazione di kq5, a dir poco fenomenale,verrete coinvolti assieme a Graham e Cedric in una delle avventure più belle che siano mai esistite,incontrerete streghe cattive,orsi affamati di miele,regine delle nevi,vecchi rimbambiti,topolini impauriti dal gatto del panettiere ecc.. ecc...

Tutto è perfettamente sposato col comparto musicale(memorabile la ragazza trasformata in salice piangente da una strega cattiva,che ora non può far altro che suonare la sua arpa per esternare il suo dolore)
La partiolarità di questo gioco è...che si può morire!
Fate molta attenzione,questo non è un gioco Lucas,dove non si rimane mai bloccati,dove c'è sempre una soluzione..qui dovete star attenti a dire alcune cose,a compiere alcune azioni. Le locazioni sono tantissime,si passa dalla foresta fantasy al borgo medievale,dal deserto popolato da miti e leggende arabe fino alle lande ghiacciate piene di lupi e uomini delle nevi,tutto vi sarà contro,tutto potrà aiutarvi..
Cedric,il vostro compagno d'avventure, vi darà qua e la alcune indicazioni,ma il grosso dovrete farlo voi,ovviamente!


Anche il sistema di punteggio,da sempre carattere marcante di tutte le avventure Sierra,non è da meno.Per finire il gioco al 100% dovrete sudare le fatidiche 7 camicie,ma ne vale davvero la pena,credetemi;salvare dei topolini da un gatto affamato,per riincontrali dopo, per donarvi il famoso "ago nel pagliaio" è stupendo,che dire poi dell'esercito di formiche,da sempre attaccate ed ormai stremate da un'orso golosone...

king's quest V e' l'avventura fantasy per eccellenza,un mondo di pace e tranquillità,ha tutto,dalla magia,all'umorismo,al tetro,all'epico,tutto è stipato in piccole dosi,per creare un'esperienza davvero ineguagliabile..
se amate i punta e clikka,e volete qualcosa di nuovo,provatelo,non ve ne pentirete!


Ora che la Sierra ha tirato fuori il suo pezzo migliore..cosa inventerà Ron Gilbert per spiazzarli? aveva già qualcosa in pentola,ma nessuno avrebbe mai pensato che avrebbe creato ciò che oggi definiamo una fotografia storica...andò oltre,e nemmeno lui immaginò che la sua stella potesse brillare più del sole...

Prossimamente...Il tesoro di Big Whoop...