http La Baia di Retro Island: 11/01/2010 - 12/01/2010
Lurido branco di pappe molli se non lo sapete avete appena attraccato nella baia di Retro Island(tm),una fetida pozza di efferati retrogramers,sempre pronti a dar via anche il loro ultimo dente d'oro per una manciata di cartucce in buono stato,o per qualche vecchia console in disuso.

Voi gettatele pure nell'immondizia che noi ce le raccattiamo tutte quante ARRR ARRR ARRR AR..COF..BLURGH..COF..SBLEARGH..SPUT!!!

domenica 14 novembre 2010

Centra
Iniziano le liste di richieste a Babbo Natale,sì,lo sò,siamo solo a metà novembre ed abbiamo già esaurito l'inchiostro di 8 penne,forse dovremmo cominciar a scrivere via mail al barbuto panzone in calzamaglia,ma probabilmente la gran quantità di richieste da parte della ciurma finirebbe inevitabilmente nello spam,quindi ciccia e via di carta bianca ed olio di gomito.


Un accessorio che forse potrebbe interessare tutti voi potrebbe esser uno dei tanti adattatori che "RetroZone" ( http://www.retrousb.com/) da qualche anno confeziona per tutti i pirati che han voglia di giocare al proprio titolo preferito con hardware originale,senza però sborsare il tesoro di El Dorado a qualche negoziante non proprio dedito al divertimento ludico..


Oltre ad adattatori di primissima qualità (non hanno bisogno di driver specifici,sono lag free,design accattivante...ok la smetto..), il gruppo permette anche di acquistare numerose chicche da mille e una notte,basti pensare ad alcuni prototypes e beta relase accuratamente confezionati e serialati,in modo da diventar parte integrante della collezione ufficiale del vostro sistema preferito,ultimo ma non ultimo il gruppo sta sviluppando anche delle flashcards (al momento disponibili solo le versioni nes e snes).

anche se quest'ultime sono un po' troppo costose,almeno per i nostri gusti, e che la compatibilità non sia proprio al 100%,devo dire che il pensierino di un'acquisto matto riescono a farlo saltare in mente..


Ma passiamo oltre,dedicandoci stavolta di software.

Questa settimana nulla di nuovo nel mondo dell'emulazione,a parte l'uscita del nuovo "Stella" (http://stella.sourceforge.net/),emulatore di Atari 2600,
arrivato alla versione 3.3.

changelog molto corposo,dedito soprattutto alla perfezione della compatibilità e del timing d'esecuzione delle routine della console virtuale,vi rimando alla homepage dell'emulatore per ogni eventuale download.


Per quanto riguarda invece le nostre scorribande,oggi vi proponiamo una surfata sui mari virtuali del sistema 16 bit di casa commodore.

Come infatti può suggerire la copertina,oggi parleremo di Vietnam,ma non quello di Cannon fodder,bensì di un titolo molto,molto più serio ed evocativo :



The Lost Patrol uscì su Amiga nel lontano 1990,a cura della Shadow Ent. e distribuito dalla Ocean.

Il Gioco vi vede impegnati con un corpo di marines precipitati all'interno delle linee nemiche a causa d'un incidente aereo. Siete sopravvissuti in 7,feriti compresi,pochissime munizioni e razioni di cibo si sono salvate dall'impatto.
Il vostro compito sarà quello di riportarli TUTTI sani e salvi al proprio punto base,situato oltre fitte giugle,villaggi vietnamiti, fiumi,paludi ecc..

Il titolo in questione venne accolto molto bene dalla critica dell'epoca,perchè riusciva finalmente a creare una simulazione "realistica" della guerra in Vietnam,niente munizioni infinite,niente lone soldiers,niente esplosioni atomiche,niente carri armati giganti,condimenti che tanti altri giochi a sfondo bellico (commando, MERCS o ikari Warriors in primis) avevano largamente utilizzato per "pepare" i propri momenti d'azione.


In questo gioco vivrete un vero spaccato di quel che fu uno dei capitoli più tristi e noti dell'America degl'anni '60,Avrete a che fare con razionamento di cibo,con marce estenuanti,dovrete di volta in volta decidere l'andamento del gruppo,chi mandare in avanscoperta,di chi fidarvi e di chi sta per avere un crollo di nervi,non proprio d'aiuto in una situazione come in quella in cui sarete chiamati a partecipare...insomma,i vietcong saranno veramente il vostro ultimo problema,anche se spesso dovrete combatterlia mani nude,o con pochissime munizioni,da ricaricare in armi che s'inceppano troppe e troppe volte.


Spesso e volentieri qualche vostro compagno deciderà di esser lasciato lì dov'è,altre volte scivolerà giu per una discesa,senza possibilità di recuperarlo,perchè sarete al buio,e senza una maledetta torcia carica..altre volte sarete uccisi a tradimento da uno dei vostri sottoposti,forse semplicemente perchè gli avete dimezzato le razioni,oppure vi ritroverete decimati da una booby trap,solo perchè vi siete messi a correre,ad un passo dalla meta.


Un gioco veramente stupendo,grazie soprattutto al comparto sonoro veramente evocativo,ed a filmati o schermate grafiche di tutto rispetto,sempre pronti a farvi ambientare il più possibile in quel che sarà un vero viaggio all'inferno. Talmente coinvolgente da farvi per un'attimo commuovere quando qualcuno dei vostri fidati compagni d'armi,ci lascerà le penne.



Unico difetto del titolo è l'eccessiva difficoltà,ci vorrà davvero tanta esperienza e pratica per riportare la pellaccia a casa,figuriamoci quella di tutto il gruppo!


Un titolo da giocare ed assaporare come un buon vino d'annata,veramente una piccola perla videoludica come non se ne vedono più da un bel pezzo,in giro..

Per giocare a Lost patrol dovrete utilizzare l'emulatore amiga(od una vera amiga 500/600), in configurazione ECS/OCS, Il gioco risiede su 2 dischi,facilmente scaricabili dalla rete.

Esiste anche una versione Beta,utilizzata come preview per le varie riviste del settore,che ha notevoli differenze nell'interfaccia grafica più alcuni filmati tagliati,nella relase ufficiale,l'immagine virtuale in rete si trova,ma è molto,molto difficile beccar il canale giusto.

E con questo è tutto,almeno per ora ^_-