http La Baia di Retro Island: 1-ott-2008
Lurido branco di pappe molli se non lo sapete avete appena attraccato nella baia di Retro Island(tm),una fetida pozza di efferati retrogramers,sempre pronti a dar via anche il loro ultimo dente d'oro per una manciata di cartucce in buono stato,o per qualche vecchia console in disuso.

Voi gettatele pure nell'immondizia che noi ce le raccattiamo tutte quante ARRR ARRR ARRR AR..COF..BLURGH..COF..SBLEARGH..SPUT!!!

mercoledì 1 ottobre 2008

Il Gioco trash del mese -Target Renegade


Ed eccoci nuovamente qui a lodare un'altra perla del passato,questa volta più remoto che mai!

Target renegade uscì infatti sul vecchio caro 8bit commodore,sconvolgendo,ancora una volta,i possessori del suddetto computer i quali, per l'ennesima volta,furono costretti a giocare a chiapparella con la loro mascella ormai troppe volte caduta a terra dalla meraviglia e dall'entusiamo..

Prima però di spolpare il titolozzo in questione,è giusto,non chè oneroso,dare un piccolo riassunto delle puntate precedenti,facendovi capire il perchè siamo arrivati al citato "Target Renegade".

Era il 1986 e la Technos,futura regina del beat'em up , decise di creare il suo primo titolo e, forse senza accorgersene,creò anche la sua mascotte.


Il gioco doveva esser ovviamente un picchiaduro a scorrimento, dove liceali tamarri di bande rivali avrebbero stabilito a suon di cazzottoni chi era il padrone delle strade.


Kunio kun nacque così,uno dei primi brand a provare di fondere assieme videogioco e manga,cercando di emulare questo o quel beniamino cartaceo in un concentrato di gameplay rigorosamente in pixel.

In Occidente però,il bullismo non era visto di buon occhio, quindi si pensò di riadattare il neonato technos in un contesto molto più simile al film "i guerrieri della strada". I lavori furono svolti dalla Taito(boubble bobble).

Ovviamente anche il titolo doveva esser cambiato,si cercò qualcosa di graffiante e d'impatto, la scelta fù come facilmente capirete "Renegade".


Renegade fece molto più successo della sua controparte nipponica,grazie allo scenario in cui fu riadattato,tanto che, l'anno seguente,la techons creò il primo vero capostipite del beat'em up, Double dragon,un titolo talmente ben fatto che venne spodestato dal suo trono solo molti anni dopo,con Final Fight,stavolta a cura della Capcom.

Ma torniamo a noi,dopo questa prima apparizione,la technos lasciò il brand di renegade per concentrarsi sulla saga di kuniokun,crando così 2 filoni nati dallo stesso titolo.


Renegade fu convertito su parecchie console e computer,come di consuetudine in quegli anni,ma quando si seppe che la technos avrebbe lasciato da parte la saga occidentale,una software house,la Imagine,una divisione della Ocean, ne acquistò i diritti e continuò la a sfornare titoli.

Target Renegade uscì solo su home computer e console come titolo completamente nuovo,distaccandosi dai suoi "genitori" per riadattarsi in un contesto molto più economico ed accessibile al mercato occidentale.


Stranamente però,ebbe un successo strepitoso,tanto da esser preso ad esempio da molte altre software house, fu sopratutto molto più bello di tanti altri coin-op convertiti negli anni successivi..


La trama è semplice :

Vostro fratello Matt, dal cuore nobile e dai sani principi,viene brutalmente ucciso a pedate dagli sgherri di Big Boss,il mafioso di turno,pronto a schiacciare qualsiasi voce che contrasta il suo mercato di droga e prostituzione.


Saputa la notizia, vi dovrete far strada attraverso 4 stages pieni zeppi di nemici,solo per metter le mani al collo di Big Boss,vendicandovi così dell'omicidio di vostro fratello e riportando la città nell'ordine.


Accompagnato da un comparto sonoro davvero notevole e da una grafica fluida e ben disegnata,Target renegade rimane uno dei migliori picchiaduro a scorrimento che l'home computer a 8bit abbia mai avuto il piacere di ospitare.
Il gameplay semplice ma ingegnoso,caratterizzato,ad esempio, dall'acquisto di energia ogni volta che battete un nemico, o come le 5 vite a disposizione siano un prolungamento energetico continuo,o ancora le smorfie del viso quando venite colpiti, scolpirono questo titolo nella storia del c64.


Ci fu anche un porting su Nes,curato dalla vecchia fiamma Taito,dove però gli sprites furono "ritagliati" da double dragon..non proprio un bel lavoro,in compenso però,potrete giocare in cooperative con un'altro vostro amico,il gioco su home computer infatti è per un solo giocatore.


Tempo fà ci fu anche un remake per windows,dal titolo Target renegade 2006,un degno remix,anche se l'originale,a nostro avviso,rimane insuperabile.


Potete scaricarlo qui.

Target renegade fu rialasciato su commodore64,spectrum ed amstradcpc.
Mentre la versione commodore venne supportata
da un multi loader(caricamento a sessione),la versione spectrum è l'unica che carica tutto il gioco in memoria,senza richiedere quindi caricamenti aggiuntivi.


Uscì anche un terzo titolo,dove all'Imagine,presi dal successo di "ritorno al futuro III",misero il nostro beniamino in un viaggio attaraverso il tempo,prendendo a calci nel sedere uomini primitivi,robot,cavalieri templari e quant'altro.


(s)fortunatamente fu l'ultimo titolo di questa stupenda saga underground.


Per il momento è tutto,la prossima volta torneremo al presente,per carpire ed elogiare,come sempre,le evoluzioni del picchiaduro 2d..


Arrrrh!