http La Baia di Retro Island: 7-feb-2008
Lurido branco di pappe molli se non lo sapete avete appena attraccato nella baia di Retro Island(tm),una fetida pozza di efferati retrogramers,sempre pronti a dar via anche il loro ultimo dente d'oro per una manciata di cartucce in buono stato,o per qualche vecchia console in disuso.

Voi gettatele pure nell'immondizia che noi ce le raccattiamo tutte quante ARRR ARRR ARRR AR..COF..BLURGH..COF..SBLEARGH..SPUT!!!

giovedì 7 febbraio 2008

libidine con i fiocchi!!!!


E mentre il LLLLLobo ci spazza via quei pochi fievoli insulsi barlumi di lucidità che eran rimasti in noi,causa la sua PenthHouse in fibra piena di ragazze belle,brave e che dicon sempre sì, io vi riporto giu nell'abisso dell'emulazione,anche perchè con lo specialone che arriverà(spero) questo fine settimana,ci sarà sicuramente qualcuno di voi che vorrà bacchettare le mie dita(Ahio!) andando a spulciare ogni titolo che recensirò.

La maggior parte dei masterpiece punta e clikka dello speciale furono fatti girare con l'evoluzione del galletto vallespluga (tm) ,solitamente una splendida amiga 600 o,x chi era più fortunato,una bella 1200,con processore grafico AGA.

Unico inconveniente di questo computer è che non aveva bisogno di nulla,se non di qualche bel floppy x soddisfare la sua(e la vostra) fame di byte...il problema è che alcuni titoli ne avevano davvero troppi!!!
monkey island 2 ad esempio,era contenuto in 13,dico tredici dischetti!.

Ma tranquilli!!! prima che andiate già a ordinare pomate antinfiammatorie dalla vostra fattucchiera di fiducia per il vostro braccino, sappiate che la maggior parte di questi titoli poteva esser installata su hard disk! proprio come i giorni nostri!(come mi sento vecchio quando lo dic..ehm..scrivo -_-)

presto rilascieremo una comoda guida su come configurare "er mejo emulatore der monno" con tanto di hdd, in modo da ridar lustro a questa macchina,che ogni giorno ha una nuova gemma incastonata nel suo passato e che,come ogni volta,ve la spara dritta dritta nel cuore ;)


Mariko Imai from Tsukasa Bullet

Modello: Mariko Imai
Scala: 1/8
Materiale: PVC
Scultore: Jun Tsukasa (autore)
Casa produttrice: Mega House

Direttamente da "Tsukasa Bullet Illustration Works" del celeberrimo Jun Tsukasa,la splendia Mariko Imai,ultra scollata,ultra sgambata in 20 cm di sensualità!

Questo modello ha per me una grande valore affettivo,essendo uno dei primi che acquistai, incuriosito da questo fantastico mondo..Ricordo ancora che la confezione,al suo arrivo dal Sol Levante,era imballata in uno scatolone da supermercato riportante il marchio "SUNTORY WODKA" riempito al suo interno da fogli di un quotidiano giapponese,che ho in seguito stirato e conservato..un'emozione irripetibile!(sigh)

All'apertura della confezione gli occhi ci cadono subito....ci cadono subito....e dove potevano cadere se non sul decoltè?!!

Un davanzale di dimensioni epiche contenuto da un'attillata tutina spaziale,con la lampo abbassata fin sotto il suddetto!
Accompagnati al prosperoso seno,troviamo uno sguardo sensualissimo,una miriade di dettagli,e gambe da urlo che vanno a completare una splendida figure,che personalmente ritengo tra le migliori della mia collezione, e che consiglierei ai più sporcaccioni :P






Nadia Ra Alwar - The secret of blue water

Modello: Nada Ra Alwar
Scala: 1/10
Materiale: PVC/ABS
Scultore: Master model making Miki Ousaka
Casa produttrice: Wave / NHK Sogo Vision

Chi non la conosce?
La graziosa Nadia Ra Alwar o più semplicemente Nadia,protagonista della strafamosissima serie "Nadia and the secret of blue water" (meglio conosciuto da noi come "il mistero della pietra azzurra").

La piccola equilibrista viene meravigliosamente rappresentata da Miki Ousaka per la "Wave",con un modellino dettagliatissimo e molto particolareggiato,forse un pò a discapito del prezzo (decisamente alto rispetto alle dimensioni di 1/10),ma la spesa è giustificata dal fatto che nella confezione troviamo un doppio indumento,che ci permette di abbigliare Nadia come più preferiamo.
Le varianti sono il vestitino rosso originale che tutti conosciamo,composto da un gilet e una gonnella rossi,e la non meno famosa veste bianca composta da canottiera bianca annodata su entrambe le spalle,e gonnella bianca annodata in vita.Naturalmente il fatto che il modellino sia abbigliabile in più maniere,ci lascia carpire che ci sia una terza possibilità,e cioè lasciare la nostra nadia in desabiliè,con indosso soltanto una fascia bianca che tiene il seno,e una mutandina,anch'essa bianca. (possibilità decisamente emozionate :Q_ _).

I particolari che colpiscono sono il pendaglio con la pietra azzurra che Nadia porta al collo,in plastica blue trasparente,ma anche gli orecchini e gli altri oggetti d'oro.

La posa del modellino è incantevole:la graziosa Nadia porta il peso sulla gamba destra,lasciando così piegare leggermente la sinistra.Il busto torce e si piega pendendo un pò verso sinistra,con il visino sorridente,gli occhi puntati verso l'alto,e il braccio sinistro che regge la fascia marrone legata in vita,tenuta delicatamente dalle dita.

L'architettura del modello cattura in maniera perfetta il temperamento di Nadia,vitale e un pò sbarazzino,e guardandolo ci trasmette serenità e spensieratezza.

Il colore è steso nel migliore dei modi,soprattuto per quanto riguarda la pelle,colorata di un marroncino molto delicato,e forse leggermente più chiaro della versione Anime.

Concludo questa recensione con 2 sole parole: DA AVERE.






Lucy Maria Misora - To heart 2

Modello: Lucy Maria Misora
Scala: 1/8
Materiale: PVC
Scultore: YR?
Casa produttrice: AT-G/Good Smile Company

Prima un videogioco...poi il secondo capitolo..dopo di che l'anime..e ancora una miriade di oggetti,oggettini,statue e chi più ne ha più ne metta.

Un mondo veramente gremito quello del sensualissimo quanto innocente e delicato "To Heart".
Queste dolcissime scolarette sono state rappresentate in ogni maniera possibile e ,a quanto ne so
hanno riscosso un gran successo nelle terre del Sol Levante.

Tra le molteplici fanciulle presenti in To Heart e nel relativo seguito To Heart 2,due mi hanno colpito in maniera particolare,ma per adesso mi occuperò della dolcissima Lucy Maria Misora.

All'apertura della graziosa confezione,ci ritroviamo tra le mani un delizioso modellino,ricco di particolarie e finemente confezionato.Dalle fibbie della cartella al panneggio della divisa,senza tralasciare i particolari del volto e il movimento dei lunghi capelli,questa delicata scultura cattura
da subito l'occhio attento del collezionista.

La posa è delle più classiche:la piccola Lucy tiene la cartella con entrambe le mani,poste davanti al
pube,quasi a voler impedire che la gonna svolazzi qua e la a causa del vento,che però lascia muovere sinuosamente i capelli di un color rosa chiaro.

Il piedistallo su cui poggia la statuina ci lascia pensare che Lucy stia camminando in un parco,magari per dirigersi a scuola,e il vento che muove i capelli fa cadere a terra alcuni petali di ciliegio.

Una scena decisamente delicata,rafforzata dalla scelta dei colori:la pelle candida perfettamente accostata al rosso e al rosa della divisa scolastica..guardando il visino della scolaretta un brivido ci percorre la schiena..è amore a prima vista!!

A mio parere questa pvc statue non dovrebbe assolutamente mancare nella collezione di ogni collezionista che si rispetti,ma come dico sempre le immagini a volte valgono più di mille parole..

Date voi stessi un giudizio..

Dimenticavo,per i più sporcaccioni:smontando il busto dalla parte inferiore del modello si può togliere la gonna e lasciar così sfoggiare a Lucy un deliziosissimo paio di mutandine bianche,anchesse dettagliatissime :)