http La Baia di Retro Island: 2-set-2007
Lurido branco di pappe molli se non lo sapete avete appena attraccato nella baia di Retro Island(tm),una fetida pozza di efferati retrogramers,sempre pronti a dar via anche il loro ultimo dente d'oro per una manciata di cartucce in buono stato,o per qualche vecchia console in disuso.

Voi gettatele pure nell'immondizia che noi ce le raccattiamo tutte quante ARRR ARRR ARRR AR..COF..BLURGH..COF..SBLEARGH..SPUT!!!

domenica 2 settembre 2007

IL VECCHIACCIO parte 3 - La conquista del Bottino

Il caldo era torrido e secco..forse umido..ma a chi vuoi che importi..ok ok faceva caldo.

Parcheggiato..pardon..attraccato al molo sottostante la casa del Vecchiaccio i due si incamminarono per andargli incontro ripassando a mente ogni singolo passo di ciò che avrebbero dovuto fare una volta entrati nella abitazione.
Non si fecero minimamente intimidire dall'orribile figura che si trovarono davanti e tirarono dritti al dunque..

Nel tragitto che portava all'abitazione i due seguivano con scarso interesse le parole che che uscivano dalla fetida bocca del vecchiaccio pensando che tanto di li a poco lo avrebbero mutilato o anche peggio..

Purtroppo però le loro certezze crollarono in un istante,non appena il becero Vecchio apri la porta della sua abitazione.

Tutto quello che avevano immaginato e a cui si erano psicologicamente preparati , non era nulla in confronto a ciò che si materializzò davanti i loro occhi.

Un tavolo completamente ricoperto di cartucce..cartucce per SEGA MASTER SYSTEM,per SEGA MEGA DRIVE ,per SUPER NES,per N64 perfettamente conservate ognuna nella sua originale confezione..più in là sulla destra un divano,dove c'erano ammassate diverse consoles:
Uno SNES,un MEGADRIVEII,un N64 e un MASTER SYSTEM...................

"..Allora rigà ve basta??..daje piateve sta robba che co li sordi ce compro er regalo a mi nipote.."

Furono queste le uniche parole del vecchiaccio..
Davanti a lui una visione pietosa..Il Lungo che girava intorno al tavolo stracolmo balbettando qualcosa tra se e se, e , il Lobo...il Lobo completamente immobile ancora sull'ingresso dell abitazione che non riusciva neanche a fare il minimo passo in avanti..

Dove erano finite le mutilazioni,i saccheggi,le sevizie alla moglie..Dove era finito quel SIMAC dove frullare il gatto?

Neanche il tempo di realizzare ciò che stava succedendo , e il vecchiaccio che ormai sapeva di dominare il gioco ci portò in un umido e orrido scantinato,buio,freddo dove nemmeno il pirata più spregevole avrebbe mai messo piede (di legno..).

I due pensarono che forse era giunto il loro momento..il vecchiaccio forse li avrebbe legati e uccisi,avrebbe fatto loro ciò che loro avrebbero altrimenti fatto a lui.

Ma quando egli si voltò in mano non aveva nessun attrezzo di tortura come loro pensavano,se non altro qualcosa di peggio.........

3 COMMODORE 64e una busta di proporzioni epiche colma di cassette in disuso da almeno 15 anni.

A quel punto il Vecchiaccio si pronunciò:"..Daje quanto me date pe sta robba?.."
il Lungo provò a calare una dignitosa cifra di 60 pezzi da 8 e ricevette una gentilissima risposta:.."..Aho ma che me state a pia peer culo??daje regà potete fa de mejo!devo fa er regaletto a mi nipote aho!.."

Il tutto si concluse con quest'ultimo, che dopo aver offerto ai poveri e malridotti bucanieri bicchieri e bicchieri (forse per corromperli) di una bevanda verdognola..lo so cosa pensate ma non era grog..era semplicemente thè alla menta, si accaparrò 100 pezzi da 8 e li liquidò con tanti saluti e con un numero indefinito di bustoni dell'immondizia pieni di ogni ben di dio,concludendo così:"..Aho e riportateme la borsa che è der mi fioo!!.."

Tutt'ora nessuno a quanto ammontava il numero delle cartucce e delle cassette..(Ooooh..)


E menomale che dovevano frullargli il gatto dentro al Simac...



IL VECCHIACCIO parte 2

Allora..dove eravamo rimasti?ah bene..al giorno del fatidico incontro!!(ooohhhh..)

L'appuntamento per l'attracco era previsto in una calda giornata di Maggio al molo di Piramide..
Il Lobo attendeva impaziente e per ingannare il tempo si mise a lucidare la sua gamba di legno,con un lucido di terza classe del valore di due pezzi da otto,quando il Lungo fece la sua comparsa.

Insieme a lui quel giorno era presente l'essere più logorroico e strambo dell intera Penisola.
Era Mario Ortensi..più che un uomo una specie di enciclopedia,di catalogo,di contenitore,di..di..Frigorifero ecco.

Non smise di parlare un secondo elencando un buon ottanta percento dell'intera filmografia tra il 1981 e il 1992 e , più parlava più i suoi ricci sembravano prender vita.(Oooohhh..)

Dopo una breve ma efficace quanto auto lesionante pausa in una delle tante taverne mac donald's,il frigorifero lasciò i 2 sciatti bucanieri alla loro missione..Rovinare l'esistenza del VECCHIACCIO.

I 2 montarono sul veliero del Lobo e fecero rotta verso la lurida abitazione del suddetto.
Ad un certo punto il Lobo si incuriosì vedendo il Lungo che sghignazzava tra se e se e no poté fare a meno di chiedergli qual'era il motivo di tanto sollazzo..

Il Lungo confidò al Lobo le seguenti parole..."Alla moje je pio er gatto e je lo butto dentro ar SIMAC.."

Il Lobo inorridì all ascolto di tali parole,ma pensò che tutto ciò sarebbe stato necessario se avrebbero voluto intimidire il rugoso Vecchiaccio.

IL VECCHIACCIO

Tutto cominciò un bel giorno quando il pelato e il lungo approdarono nell'oscuro entroterra portaportesiano...

I 2 facendosi strada tra brutti ceffi e rugosi bucanieri dal volto corroso a forza di buttar giù barili di grog,si imbatterono in un losco figuro che con astuto fare cercava di appioppare ad un povero mercante scatoloni colmi fino all'orlo dell'infanzia del figlio..

Il lungo che , chiamato così non solo per la sua statura ma anche per il fatto che negli affari sapeva vederci come dire..LUNGO , con un gesto degno del pirata più imponente che ci sia ,bloccò il losco figuro (che d'ora in poi chiameremo il VECCHIACCIO) e brandendo il suo uncino arrugginito ai 4 venti esclamò con fare sicuro :.."aho bono te la pijamo noi tutta quella robba.."

Il vecchiaccio non potè non accettare quella succulenta offerta e , dopo aver pianificato i dettagli con i 2 , diede loro appuntamento per la settimana a venire.

Poche ore dopo il lungo e il pelato raggiunsero il terzo bucaniere,il Lobo il quale era munito di un discreto veliero che avrebbe permesso loro di raggiungere il punto contrassegnato con la "X".

Ne seguì una settimana infuocata ove i tre pianificarono ogni minimo dettaglio dell'operazione,o per meglio dire..del saccheggio.

Il più spietato e viscerale di tutti era senz'altro il Lungo privo di ogni ragione in sè suggerì di uccidere il vecchio,ma solo dopo aver seviziato la moglie davanti i suoi occhi.

Il Lobo si trovava d'accordo e aggiunse che avrebbe colmato la sua sete di sangue solamente mutilando il vecchio prima farlo passare a miglior vita.

Per farla breve i due passarono l'intera settimana a progettare la suddetta strage in mille e più fantasiosi quanto efferati modi,fino a quando non arrivò il giorno del fatidico incontro...

l'emulazione,la biblioteca di ogni retrogamer

Bene,qui la ciurma darà a voi viandanti notizie e dritte su come agguantare le prede più prelibate con la minima fatica e risorsa monetaria...

ovviamente,essendone i padroni,ogni tanto vi faremo ammirare i nostri bottini,ma solo x aumentare un po' di più la competizione :P


per prima cosa,ogni retrogamer che si rispetti deve conoscere la preda a cui dà la caccia...

non potrete mai accaparrarvi un buon tesoro se non sapete distinguere una cartuccia del pcengine da una cartuccia del fucile...

ma non preoccupatevi! qui entriamo in scena noi,che, grazie al contratto che avete stipulato entrando nel nostro rifugio, diventeremo i vostri mentori per farmi diventare una perfetta macchina agguanta tesori!

come ci suggerisce il titolo, la prima arma indispensabile x un collezionista stà nell'emulazione..

perchè? ma è ovvio, sardelle affumicate! l'emulazione vi permetterà di comprendere a fondo le sfumature ed i segreti che un gioco fatto di pixel e basic possa offrire, in modo che sappiate pesare la sua preistorica bontà una volta che ne avrete agguantato una copia..

l'emulazione è gratuita,quindi non vi farà spendere una beneamata
sardina flambè,è open source,quindi potrete anche modificarla a vostro piacimento,se ne avrete voglia, ed è ormai è la vera fonte di giovinezza x chi,come voi, vuole assaporare un bel boccale di emozione pixelosa,bevanda la quale già da tempo inizia a scarseggiare... ;_;

oltre all'emulatore,che è il programma che ricrea la macchina con cui volete giocare,ci sono le roms da scaricare,che ovviamente sono i giochi...

attenzione però! queste sono illegali,quindi a men che non abbiate il gioco originale,potete custodirle gelosamente non più di 24 ore,prima che il braccio violento della legge venga da voi,per farvi bere un po' di piombo fuso

per il momento vi consiglio di prendere il mame,straconosciuto emulatore di sistemi arcade,

potete trovare una succulenta mappa sul nostro sito...

occhio però a far i bravi ragazzi,non vorrete entrare in prigione prima ancora di aver iniziato a cacciare no? :P

new heroes are coming...

ed eccoci qui,il primo post,dopo mille fantasticherie su dove,come e quando iniziare a stendere le nostre avventure, i nostri racconti, le nostre incredibili scoperte, ma soprattutto, i nostri inestimabili tesori reperiti solcando i 7 mari della rete ed i 5 continenti della realtà

il primo punto di riferimento per ogni nerd del retrogame,della musica,dei film di serie z e chissà quant'altro...

oggi nasce la baia di Retroisland,punto d'attracco,nonchè di ristoro.

di tutti quegli avventurieri che cacciano senza mai averne abbastanza di giochi
come mamma snk faceva una volta...

qui potrete riposare le vostre stanche membra,dopo aver agguantato una manciata di pixel combattutta all'ultimo cent,

o per sfidare qualche altro avventuriero di passaggio con kaillera,

per poi festeggiare uniti,vincitori e vinti, in compagnia dei 3 pirati balordi, creatori di quest'antro underground,che più d'una baia sembra già un bunker,

per chi come noi,vede il videogioco come forma d'arte, non come industria macina soldi..



avrete il coraggio di entrare? ;)